Barbara Benedetti: “Contro il Grifone Gialloverde dobbiamo ritrovare la mentalità giusta”

Il Chieti Calcio Femminile, reduce dalla sconfitta casalinga contro la capolista Napoli, è atteso dalla difficile trasferta romana contro il Grifone Gialloverde, squadra che è seconda in classifica a pari merito con la Ludos a cinque punti dalle campane.
Le neroverdi vogliono in fretta dimenticare la prestazione di domenica scorsa e cercare di tornare a brillare e mettere in mostra il bel gioco che aveva permesso di risalire la china negli ultimi tempi.
Barbara Benedetti è una delle giocatrici leader della squadra di mister Lello Di Camillo, una di quelle che in campo dà tutto con grinta e passione in ogni partita mostrando un grande attaccamento alla maglia che indossa ormai da molti anni.
Proprio lei torna con il pensiero al match contro il Napoli:
“Contro il Napoli abbiamo fatto un passo indietro rispetto alle nostre ultime prestazioni.
Penso che la cosa sia derivata dal fatto che durante la settimana di avvicinamento al match avremmo dovuto allenarci un po’ meglio: abbiamo avuto diverse assenze dovute a vari motivi. Questo ci ha portato a scendere in campo con una mentalità un po’negativa nonostante avessimo sempre l’intenzione di dare il massimo. Eravamo anche contatissime e così non siamo riuscite a giocare al meglio”.

 

Dopo questa sconfitta la classifica non si è poi mossa così tanto visti anche i risultati arrivati dagli altri campi. Il Chieti è atteso nelle ultime giornate a partite contro le dirette concorrenti alla salvezza, come sottolinea Benedetti:
“Fortunatamente le cose sono andate leggermente a nostro favore. C’è comunque da dire che nelle prossime giornate, escludendo gli impegni con il Grifone e la Ludos, affronteremo tutte partite alla nostra portata contro le nostre dirette concorrenti e quelli saranno punti da portare a casa. Sarà un finale di campionato di fuoco. Siamo in testa a questo plotone di squadre, ma, essendo la classifica molto corta, non dobbiamo assolutamente abbassare la guardia.
Siamo partite all’inizio un po’male, poi ci sono stati infortuni ed abbiamo avuto anche alcune defezioni e tutto è stato in salita, ma ci siamo riprese dimostrando che possiamo dire la nostra in questa stagione”.
Il Grifone Gialloverde sarà senza dubbio un ostacolo abbastanza duro da sormontare.
Barbara Benedetti analizza così la partita alle porte:
“Servirà ritrovare la mentalità che avevamo fino a qualche tempo fa. Dobbiamo reagire dopo la prestazione negativa contro il Napoli e dimostrare subito di essercela lasciata alle spalle.
È andata meglio durante questa settimana rispetto alla scorsa: abbiamo recuperato alcune pedine importanti, fra le quali Vukcevic che era stata impegnata con la sua Nazionale.
Ci dobbiamo far trovare pronte per questa partita che sarà molto complicata: giocheremo fuori casa contro una squadra attrezzata per ben figurare in questa stagione.
Cercheremo di fare di tutto per conquistare punti ed incrementare la nostra classifica.
Sappiamo che il Grifone Gialloverde, soprattutto fra le sue mura, è molto forte e si fa rispettare.
Di loro ho sempre apprezzato la grande unione del gruppo: hanno delle buone giocatrici nel reparto d’attacco ed anche a centrocampo dunque dovremo stare molto attente.
Con loro domenica scorsa ha giocato anche la Nagni, ex attaccante della Res Roma, della quale tutte noi conosciamo il valore e dunque sarà da tenere d’occhio in maniera particolare vista la sua esperienza”.
Il Chieti ha saputo nell’arco degli ultimi mesi cambiare volto conquistando punti importanti che hanno permesso di scacciare fantasmi e paure. È stato fondamentale ritrovare la mentalità vincente come sottolinea Barbara Benedetti:
“Il ritorno di Vukcevic ci ha ridato quella sicurezza e tranquillità che ci erano mancate in attacco e ci ha permesso di tornare finalmente a concretizzare al meglio le azioni dopo tante partite che non ci riuscivamo. Al tempo stesso anche le più piccoline sono maturate e la squadra ne ha giovato tantissimo. Questo mix di esperienza e giovani ragazze nell’ultima parte di stagione ha sicuramente funzionato meglio”.
Il Chieti Calcio Femminile è molto amato e viene seguito da un gruppo di fedelissimi tifosi ed anche su questo Barbara Benedetti ha una precisa idea:
“Credo che la ragione vada ritrovata nel fatto che dimostriamo con gli allenamenti e le partite di metterci sempre la massima passione e un grande amore verso questo sport. Dall’esterno questo si vede e riusciamo a trasmettere questo ai nostri tifosi”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*