post

Il Chieti Calcio Femminile torna alla vittoria contro il Real Bellante in trasferta

Il Chieti Calcio Femminile torna alla vittoria e lo fa in trasferta contro il Real Bellante con un sonoro 4-1 ed una convincente prestazione.
Mister Lello Di Camillo manda in campo dal primo minuto De Vincentiis e Di Sebastiano lasciando in panchina Giulia Di Camillo e Vukcevic che entreranno poi nella ripresa.
Le neroverdi hanno avuto costantemente le redini del gioco rischiando veramente poco in difesa e concretizzando le occasioni avute in attacco.
La cronaca del primo tempo vede il Chieti andare in vantaggio al 5′ con un colpo di testa di Ferrazza che anticipa bene l’uscita forse avventata di Maranella sul calcio d’angolo di Di Sebastiano.
Il Chieti raddoppia al quarto d’ora: Gangemi lancia sulla fascia Fischer che mette verso il centro un invitante pallone sul quale si gira benissimo Carnevale che fredda Maranella con un preciso diagonale.
Altre due buone occasioni capitano al 29′ sui piedi di Fischer che tira a lato da fuori area, poi è Scioli due minuti dopo a colpire un clamoroso palo da posizione defilata dopo aver fatto fuori mezza difesa avversaria.
Il Real Bellante accorcia le distanze al 38′: Cargini lancia bene Croci che con un bel tocco d’esterno a pallonetto mette in rete.
Il Chieti però ristabilisce subito le distanze al 43′ con un gol di Giada Di Camillo che con caparbietà fa suo il pallone in area e batte imparabilmente Maranella.
Nella ripresa le neroverdi controllano benissimo la gara. Fanno il loro ingresso in campo anche Giulia Di Camillo per De Vincentiis al 10′ e Vukcevic per Carnevale tre minuti dopo.
È proprio Vukcevic a chiudere i giochi segnando una strepitosa rete al 41′ con un gran tiro dal limite dell’area che finisce sul palo opposto dove Maranella non può proprio arrivare.
Il match si conclude dunque sul 4-1 per il Chieti che si porta a quota 25 punti in classifica al pari dell’Aprilia Racing. Prossimo impegno in casa all’Antistadio di Francavilla al Mare domenica 9 febbraio contro la Roma Decimoquarto.

Tabellino della partita:

Real Bellante – Chieti Calcio Femminile 1-4

Real Bellante: Maranella, Rocci, Iacone, Di Lodovico (10′ st Nalesso), Cargini (1′ st Tomassetti), Ciccale (27′ st Felicioni), Massi (1′ st Pomante), Neri (24′ st Bartolacci), Trapasso, Croci, Valentini.
A disp.:. Lobolo, Cuomo, Di Leonardo, D’Egidio.
All.: Parigiani Matteo.
Chieti Calcio Femminile: Falcocchia, Di Camillo Giada , De Vincentiis (10′ st Di Camillo Giulia), Ferrazza, Di Sebastiano, Benedetti, Fischer, Gangemi, Giuliana (14′ st Di Domizio), Carnevale (13′ st Vukcevic), Scioli.
A disp.: Seravalli, Lacentra, Colecchi.
All.: Di Camillo Lello
Arbitro: Sgro di Albano Laziale
Assistenti: Colabianchi e Klajdi di Avezzano.
Ammonita: Ferrazza
Reti: 5′ pt Ferrazza, 15′ pt Carnevale, 38′ pt Croci, 43′ pt Di Camillo Giada, 41′ st Vukcevic

IMPRESSIONI POST PARTITA:

Mister Lello Di Camillo: “Abbiamo avuto costantemente la partita in mano giocando abbastanza bene. Preso il gol a sette minuti dalla fine del primo tempo su una loro ripartenza sulla quale ci siamo fatti sorprendere, poi abbiamo subito segnato la terza rete che ha un po’tagliato le gambe alle nostre avversarie. È stata una buona prestazione da parte nostra. Il divario tecnico fra noi e loro c’è, abbiamo dunque fatto una partita nella norma centrando i tre punti. Venivamo da una settimana difficile che ci ha messo di fronte a varie problematiche che non dico siano superate, ma vincere può far solo che bene al morale della squadra. Abbiamo ripreso la nostra marcia dopo la sconfitta contro la capolista.
Hanno avuto l’occasione di mettersi in mostra ragazze che ultimamente avevano giocato di meno.
C’è ancora molto da lavorare, conviviamo con i nostri problemi che speriamo di risolvere il prima possibile. Ora c’è il tempo per farlo perché c’è una pausa e poi la partita contro la Roma Decimoquarto, una squadra che è in crescita: non è infatti quella in grossa difficoltà che abbiamo incontrato all’andata, ma ha tutto un altro atteggiamento ora. Sta lavorando bene e pian piano costruendo la sua salvezza, ha perso qualche partita di misura, ma anche centrato buoni risultati”.

Piero Vittoria

post

Il Chieti Calcio Femminile torna alla vittoria contro il Catanzaro

Serviva una vittoria al Chieti Calcio Femminile dopo le due sconfitte consecutive contro il Pescara e le Free Girls: è arrivata contro il Catanzaro con un roboante 6-2 in un match che non è mai stato in discussione. Le neroverdi sono entrate in campo con la mentalità giusta ed hanno messo al sicuro il risultato già nel primo tempo conclusosi sul 4-0 per poi incrementare il punteggio nel secondo, seppur subendo anche due reti. Alla fine è finita 6-2 per le ragazze di Mister Lello Di Camillo che tornano così a scalare posizioni in classifica raggiungendo il Pescara a quota 22 punti al quinto posto.
La formazione iniziale del Chieti vede il ritorno da titolare di Gangemi: alla fine sarà ottima la sua prova impreziosita anche da una rete.
Si inizia subito nel segno delle padrone di casa che sfiorano il vantaggio al 2′ con un colpo di testa a lato di pochissimo di Benedetti su cross di Giada Di Camillo.
Il gol è nell’aria ed arriva puntualmente al 7′: punizione dalla fascia di Giulia Di Camillo, stacco di testa imperioso di Ferrazza che mette la palla all’incrocio dei pali.
Il Chieti insiste e trova il raddoppio al 10′: scambio veloce Fischer- Scioli – Vukcevic, quest’ultima da posizione impossibile segna un autentico eurogol indirizzando il pallone nel sette opposto.
Al 18′ Verrino su calcio di punizione chiama alla parata a terra Falcocchia.
Sei minuti più tardi è Vukcevic, fra le migliori in campo, a seminare scompiglio nella difesa calabrese, è il portiere Zangari a mettere in angolo risolvendo una situazione che si era fatta decisamente pericolosa.
Al 27′ Carnevale, ben pescata da Vukcevic, viene anticipata di un soffio al momento della conclusione.
Azione corale del Chieti al 32′, palla a Scioli che serve ancora Carnevale, ma il suo tiro finisce alto.
Al 34′ le neroverdi fanno tris: punizione di Giulia Di Camillo, Zangari respinge, la sfera finisce sui piedi di Gangemi che con un gran tiro di prima intenzione batte il portiere ospite e festeggia il suo ritorno in squadra come meglio non poteva fare. Il Chieti continua a martellare in attacco e ha altre due occasioni fra il 36′ e il 37′ prima con Vukcevic e poi con Scioli.
Il poker arriva al 38′ quando Scioli viene servita sul filo del fuorigioco da Giulia Di Camillo e infila Zangari con un preciso diagonale. Si va al riposo dunque sul 4-0 per il Chieti.
La ripresa si apre subito nel segno delle neroverdi che trovano la quinta rete al 3′ ancora con Scioli, brava a ribadire in rete una conclusione di Vukcevic respinta da Zangari.
All’8′ è ancora Vukcevic ad avere l’occasione per firmare la doppietta personale, ma il suo calcio di punizione da notevole distanza si stampa in pieno sulla traversa.
Due minuti dopo doppia prodezza del portiere ospite Zangari che dice di no prima a Fischer e poi a Giada Di Camillo evitando così la sesta capitolazione. Al 12′ una bella azione delle ospiti porta al tiro Romeo, ma la sua conclusione finisce alta. Il Chieti torna in attacco al 14′ con Carnevale che vuole fortemente il gol, ma tira alto. Al 22′ ottima azione Fischer-Giada Di Camillo-Vukcevic, quest’ultima fa partire un gran bolide, ma si oppone bene Zangari che alza sulla traversa. Ancora Chieti con Fischer che al 28′ si divora una facile occasione mettendo incredibilmente a lato su appoggio di Vukcevic.
Un minuto dopo è Verrino a concludere alto dopo aver corso per quasi tutto il campo.
Al 31′ arriva il gol del Catanzaro: Romeo entra in area e di forza mette in rete per il parziale 5-1.
Il Chieti trova la sesta marcatura al 36′: Vukcevic fa filtrare il pallone in area per la liberissima Giulia Di Camillo che appoggia con sicurezza in rete.
Un minuto dopo le ospiti fissano il definitivo 6-2: Verrino, la migliore delle sue, se ne va in velocità, si libera di un difensore e segna sull’uscita di Falcocchia.
Entrano in campo Seravalli a difesa della porta neroverde al posto di Falcocchia e Colecchi per Gangemi che esce fra gli applausi. La stessa Colecchi, lanciata a rete da Fischer al 40′, si ferma incredibilmente pensando forse ad un eventuale fuorigioco e l’azione sfuma.
Ad un minuto dal novantesimo una girata di Romeo finisce alta. Nei minuti di recupero non succede più nulla: finisce 6-2 per il Chieti che festeggia il ritorno alla vittoria e chiude al meglio il girone di andata. Domenica prossima all’Antistadio di Francavilla al Mare arriverà la capolista Pomigliano.

Tabellino della partita:

Chieti Calcio Femminile – Catanzaro 6-2

Chieti Calcio Femminile: Falcocchia (37′ st Seravalli), Di Camillo Giada (27′ st Di Domizio) , Ferrazza, Benedetti, Vukcevic, Fischer, Di Camillo Giulia, Gangemi (27′ st De Vincentiis), Giuliana, Carnevale, Scioli (37′ st Colecchi).
A disp.: Di Sebastiano, Lacentra.
All.: Di Camillo Lello
Catanzaro: Zangari, Criseo, Rania (20′ st Stranieri), Romeo, Sacco C., Dardano (8′ st Vecchi), Cardone (33′ st Sacco M.), Cardamone, Moscatello (9′ st Iezzi), Torano, Verrino.
A disp.: Squillacioti, Marchio.
All.: Ortolini Francesco
Arbitro: Esposito di Ercolano
Assistenti: Cavallo di Lanciano e Chiavaroli di Pescara.
Ammonite: Giulia Di Camillo e De Vincentiis (C), Verrino (Cz)
Reti: 7′ pt Ferrazza, 10′ pt Vukcevic, 34′ pt Gangemi, 37′ pt e 3′ st Scioli, 31′ st Romeo, 36′ st Giulia Di Camillo, 38′ st Verrino.

IMPRESSIONI POST PARTITA:

Alessandra Gangemi: “Ho tirato di prima intenzione perché avevo capito che il portiere avrebbe respinto il pallone e ci sono andata convinta. È stata una grandissima emozione segnare, ci riproverò ovviamente anche nelle prossime partite. Serviva una vittoria ed è arrivata. Abbiamo risollevato il morale in vista del girone di ritorno da affrontare dunque nel migliore dei modi. Venivamo da due sconfitte consecutive nei derby: abbiamo reagito bene, ci siamo riscattate e sono arrivati questi tre punti”.

Piero Vittoria

post

Prima sconfitta casalinga in Campionato per il Chieti Calcio Femminile

Il Chieti Calcio Femminile fa la partita, ma i tre punti vanno all’Aprilia Racing Femminile: questa la sintesi del match giocato all’Antistadio di Francavilla al Mare nel quale le neroverdi hanno avuto quasi sempre in mano il pallino del gioco, però le ospiti hanno capitalizzato al meglio tutte le quattro buone occasioni da gol avute vincendo. Non sono bastate le reti di Giulia Di Camillo e Fischer (per lei la prima con la maglia del Chieti) per portare a casa un risultato positivo che sarebbe stato ampiamente meritato per quanto visto nell’arco dei novanta minuti. Discutibile la direzione arbitrale apparsa più volte non proprio all’altezza.
Il Chieti rimane così a 16 punti in classifica ed è ora quarto dietro la capolista Pomigliano e Sicula Leonzio Women e Ludos che sono al secondo a pari merito a quota 18.
La cronaca si apre al 3′ con un lancio in avanti per Pisa, tempestiva l’uscita di Falcocchia che blocca il pallone a terra evitando il peggio. Ancora il portiere neroverde al 6′ esce a valanga sui piedi di Monti.
Al 10′ Fischer crossa verso il centro, ma Scioli non riesce ad arrivare sul pallone che sfila poi a fondo campo.
Due minuti solo un grande intervento di Guidobaldi nega la rete a Vukcevic autrice di una pregevole esecuzione su calcio di punizione. Al quarto d’ora Vukcevic, lanciata a rete, viene fermata in posizione di fuorigioco dal direttore di gara fra le proteste neroverdi.
Al 16′ l’Aprilia passa in vantaggio: Pisa recupera un pallone in zona d’attacco e si porta in area, l’arbitro vede un fallo decisamente dubbio di Ferrazza ai suoi danni e indica il dischetto. All’esecuzione va Maiorca che spiazza Falcocchia. Alla mezzora, su angolo di Di Sebastiano, Giulia Di Camillo colpisce di testa da ottima posizione ma manda alto. Al 33′ Vukcevic stoppa bene il pallone e cerca il dialogo con Scioli, sulla traiettoria un difensore sembra toccare il pallone con un braccio, l’arbitro lascia proseguire e l’azione poi sfuma.
Vukcevic su calcio di punizione al 35′ chiama alla parata a terra Guidobaldi. Al 43′ è Fischer ad andarsene in velocità, ma tira poi a lato. Si va dunque negli spogliatoi con le ospiti in vantaggio per 1-0.
Il Chieti parte subito bene alla ripresa delle ostilità. Al 2′ Fischer per Vukcevic che vede l’inserimento di Scioli e la serve in piena area, ma la sua conclusione finisce sull’esterno della rete.
Al 7′ però l’Aprilia raddoppia: l’arbitro assegna un dubbio fallo laterale alle ospiti che lo battono, il pallone finisce sui piedi di Galluzzi che lascia partire un fendente dal limite sul quale nulla può fare Falcocchia.
Le neroverdi reagiscono bene e accorciano le distanze al 13′: Vukcevic mette al centro per Giulia Di Camillo che stoppa bene e si gira tirando in diagonale sul palo opposto dove Guidobaldi non può proprio arrivare.
È la rete che riapre il match. Al 17′ ancora Giulia Di Camillo su punizione impegna Guidobaldi.
Tre minuti dopo è la neo entrata Carnevale ad involarsi verso la rete, ma viene fermata in uscita da Guidobaldi. Al 25′ l’Aprilia fa tris con un gran tiro dalla distanza di Galluzzi che finisce all’incrocio dei pali.
Il Chieti ha però sette vite e torna dentro il match al 33′ quando, su un cross di Ferrazza, Guidobaldi smanaccia e sul rinvio di in difensore il pallone finisce sui piedi di Fischer che prova un lob che si infila all’incrocio dei pali per la rete del 2-3.
In pieno recupero arriva però il gol che chiude definitivamente i giochi: Galluzzi cerca la neo entrata Olianas, un difensore neroverde riesce solo a spizzicare il pallone di testa e la stessa Olianas fa secca Falcocchia per il 4-2 finale a favore dell’Aprilia. È una punizione troppo severa per un Chieti apparso sempre dentro il match e mai domo, un vero peccato aver perso dopo novantacinque minuti giocati tutto cuore e grinta. Ora testa alla prossima trasferta contro il Dream Team.

Tabellino della partita:

Chieti Calcio Femminile-Aprilia Racing Femminile 2-4

Chieti Calcio Femminile: Falcocchia, Ferrazza, Di Sebastiano (15′ st Carnevale), Benedetti, Vukcevic, Fischer, Di Camillo Giulia, Panichi , Gangemi, Giuliana, Scioli.
A disp.: Seravalli, De Vincentiis, Di Domizio, Lacentra, Colecchi.
All.: Di Camillo Lello
Aprilia Racing Femminile: Guidobaldi, Cusella (3′ st Lauria), Croce, De Stradis, Campanelli, Monti (30′ st Olianas), Spagnuolo, Di Federico, Pisa, Maiorca, Galluzzi. A disp.: Djokouo, Bianciardi, Casteltrione, Grossi, Furci.
All.: Bianchi Fabio
Arbitro: Crispino di Frattamaggiore
Assistenti: Ciocca di L’Aquila e Lanconelli di Avezzano.
Ammonite: Di Camillo Giulia (C) e Cusella (A)
Reti: 16′ pt Maiorca (rig), 7′ e 25′ st Galluzzi, 13′ st Di Camillo Giulia, 33′ st Fischer, 50′ st Olianas

IMPRESSIONI POST PARTITA:
Giorgia Colecchi: “La partita è stata decisa da episodi che purtroppo sono andati contro di noi.
Avevamo preparato bene il match e l’abbiamo giocato come dovevamo con tanta grinta. Si è visto un bel Chieti, tanto cuore in campo, ma stavolta non è bastato. Ci è mancata un po’ di fortuna. Avevamo anche delle infortunate, ma non si è notato sul terreno di gioco. Loro hanno fatto quattro tiri nello specchio e quattro gol, per noi la porta è stata invece stregata. Sarebbe stato importante fare risultato: ora abbiamo momentaneamente perso il secondo posto, non possiamo permetterci di perdere queste partite altrimenti scendiamo in classifica. Il campionato è ancora lungo, ma non dobbiamo lasciare questi punti per strada.
Il gruppo c’è e penso si veda dalla grinta che mettiamo ogni domenica tutte insieme. Si inizia ora a lavorare per la prossima partita senza farci scalfire da questa sconfitta che deve servirci per farne tesoro e caricarci al meglio in vista di domenica”.

Piero Vittoria

post

Vittoria in trasferta per il Chieti Calcio Femminile contro la Roma Decimoquarto

Il Chieti Calcio Femminile batte 3-0 la Roma Decimoquarto in trasferta grazie ai gol di Vukcevic e Scioli (doppietta) e porta a casa tre punti importanti che permettono di portarsi a sei in classifica.
È stata una partita non facile, giocata con la solita grinta dalle neroverdi che hanno trovato di fronte una squadra ostica che ha cercato in tutti i modi di rendere la vita difficile a Vukcevic e compagne, ma alla fine il risultato è apparso giusto vista la mole di gioco costruita e alle occasioni da rete avute dal Chieti.
La Roma Decimoquarto parte forte e al 1′ un lancio in avanti favorisce l’inserimento di Damiani anticipata dalla provvidenziale uscita di Falcocchia.
Tre minuti dopo occasionissima per il Chieti: Fischer mette al centro un ottimo pallone per Vukcevic che non ci pensa due volte concludendo a rete con un gran diagonale che si stampa in pieno sul palo. L’azione va avanti e a centro area Carnevale mette in rete, ma l’arbitro annulla per fuorigioco della stessa giocatrice neroverde.
Al 6′ sempre Fischer pesca bene Giuliana, ma il suo tiro è troppo centrale.
Carnevale è presente costantemente nelle manovre d’attacco del Chieti e si rende pericolosa in due occasioni, ma entrambe le volte viene fermata in posizione di offside dal direttore di gara.
Al 14′ da una punizione di Giulia Di Camillo la sfera finisce sui piedi di Giuliana che prova a imbeccare Ferrazza la quale arriva con un soffio di ritardo sul pallone e la pericolosa azione sfuma.
Due minuti più tardi è Giulia Di Camillo a concludere al volo su angolo di Fischer, palla alta di poco.
Al 18′ si fa rivedere in attacco la Roma Decimoquarto con Chiara Di Carlo che scatta sul filo del fuorigioco, cerca il palo lontano con un gran diagonale che però finisce fuori di pochissimo.
Al 23′ il Chieti trova la rete del vantaggio con Vukcevic, bravissima a girarsi in area facendo fuori un paio di difensori e freddando Maccarri con un gran tiro.
Le neroverdi insistono e un minuto dopo una palla filtrante di Fischer favorisce Carnevale che angola la mira di qualche centimetro di troppo.
Al 32′ la solita imprendibile Fischer parte sulla fascia, si accentra, ma conclude debolmente fra le braccia di Maccarri che para a terra. Ancora Fischer protagonista quando al 36′ mette al centro per Giulia Di Camillo la cui conclusione al volo viene bloccata da un’attenta Maccarri.
L’ultima chance del primo tempo è per Vukcevic che viene fermata dall’arbitro che la pesca in una dubbia posizione di fuorigioco. Si va al riposo sull’1-0 per il Chieti.
Dopo pochi secondi della ripresa è Chiara Di Carlo a rubare il tempo proprio alla neoentrata De Vincentiis ed involarsi verso la porta, sul suo tiro è Ferrazza ad immolarsi per sventare la pericolosa occasione da rete per la Roma Decimoquarto.
Ancora Chiara Di Carlo, sicuramente la più attiva della squadra di casa, se ne va in velocità al 6′, ma è bravissima Falcocchia a chiuderle lo specchio della porta uscendo a valanga sui suoi piedi.
All’8′ è Carnevale a sfiorare il raddoppio per il Chieti concludendo di poco alto sulla traversa su preciso appoggio di Fischer. Al 14′ ottima azione di Giulia Di Camillo che mette in movimento Fischer, cross al centro per Scioli che non riesce ad arrivare sul pallone per questione di centimetri.
Al 19′ Chiara Di Carlo ruba palla in attacco, ma poi spedisce il pallone alle stelle.
Comincia poi lo “Scioli show”: la giocatrice neroverde al 23′ segna un gol spettacolare anticipando l’uscita di Maccarri con un millimetrico pallonetto. È il 2-0 per il Chieti.
Fischer meriterebbe la sua prima rete in maglia neroverde per quanto profuso fino a quel momento in campo, ma al 29′ è bravissima Maccarri a negargliela con un grande intervento in tuffo.
Sempre Fischer ci riprova al 33′ su un bel pallone filtrante di Vukcevic, ma tira troppo debolmente fra le braccia di Maccarri. Al 37′ il Chieti fa tris sempre con Scioli che, su un ottimo suggerimento di Fischer, aspetta l’uscita di Maccarri e la trafigge con un preciso tiro. È il 3-0 che chiude praticamente i giochi.
L’ultima palla gol del match è sui piedi di Giulia Di Camillo che al 44′, con Maccarri fuori dai pali, prova il tiro dalla distanza, ma il pallone prende in pieno la traversa.
Finisce 3-0 per le neroverdi che festeggiano un’importante vittoria in vista del prossimo impegno casalingo contro il Salento.

Tabellino della partita:

Roma XIV- Chieti Calcio Femminile 0-3

Roma XIV: Maccarri, Rossi, Monti, De Luca, Di Carlo C. (38′ st Latini), Damiani (26′ pt Rodati), Santacroce, Berardi, Panetta, Loddo (25′ st Caponi), Carnevali (38′ st Pomponi). A disp.: Riso, Di Carlo A., Del Giacco.
All.: Severini Daniele
Chieti Calcio Femminile: Falcocchia, Ferrazza, Benedetti, Vukcevic (38′ st Colecchi), Fischer, Di Camillo Giulia, Panichi (25′ st Di Domizio), Giuliana, Giuliani (1′ st De Vincentiis), Carnevale, Scioli (38′ st Lacentra).
A disp.: Seravalli, Di Camillo Giada, Di Sebastiano, Gangemi.
All.: Di Camillo Lello
Arbitro: Saputo di Palermo
Assistenti: Bianchi di Roma e Mocanu di Roma 1.
Reti: 23′ pt Vukcevic, 23′ st e 37′ st Scioli.

IMPRESSIONI POST PARTITA:

Chiara Scioli:
“Abbiamo rischiato troppo, più volte loro sono andate vicine al gol dopo il nostro vantaggio. È stata una partita dura, non partiamo mai con il piede giusto purtroppo. Nel primo tempo abbiamo avuto molte difficoltà in campo nell’andare sotto porta e concludere. C’è stato comunque il gol di Vukcevic che ci ha fatto un po’ respirare. Nel secondo, dopo la mia prima rete, si è aperta la strada. All’inizio ho giocato in difesa come centrale, poi il mister mi ha spostato in attacco. I miei gol? Mi è piaciuto soprattutto il primo: sono riuscita a fare il pallonetto di sinistro anticipando l’uscita del portiere. Il secondo è arrivato a seguito di una bella azione e poi un tiro sul primo palo. Dopo la sconfitta all’esordio in campionato sono arrivate due vittorie che ci danno tanto morale e ci fanno stare bene con noi stesse. Ora massima concentrazione in vista dell’impegno casalingo contro il Salento domenica prossima. Non dobbiamo più commettere gli errori
della prima giornata. In classifica siamo messe bene e dobbiamo continuare su questa strada.
È importante allenarsi al meglio: io non riesco a stare sempre con la squadra, ma mi alleno anche da sola a casa. È ovvio che preferisco farlo con le mie compagne anche per creare un gruppo sempre più unito e studiare i movimenti di gioco”.

Piero Vittoria

post

Il Chieti perde contro il Pomigliano

La Chieti Calcio Femminile inciampa nella prima gara di Campionato di Serie C girone D. Netto 6-0 del Pomigliano sulle neroverdi che per 90 minuti soffrono il gioco delle partenopee che trovano il primo gol dopo soli 5 minuti di gioco con Galluccio. Al 10′ è Petraglia a siglare il 2-0 con un tiro dalla distanza sul quale Falcocchia non può nulla. Dopo un minuto direttamente da rinvio dal fondo di Del Pizzo si invola Iannotra che con un pallonetto realizza il 3-0 con il quale si andrà a riposo per la fine del primo tempo. Il Chieti in questa domenica da dimenticare prova a ribaltare le proprie sorti più di una volta con Giulia Di Camillo e con una nitida occasione da gol per Fischer che però sbaglia a tu per tu con il portiere. Nella ripresa le cose non cambiano. Al 55′ Galluccio trova la sua doppietta personale e al 70′ arriva il 5-0 con un tiro in diagonale di Vecchione. La gara finisce 6-0 con la seconda rete personale di Vecchione che trova un pallonetto ai danni di Falcocchia. Domenica amara per le neroverdi che sul proprio cammino hanno trovato immediatamente uno dei club più quotati alla vittoria. L’amarezza c’è, ma anche la voglia di rialzarsi subito. Le prestazioni negative ci sono e sono fatte per essere dimenticate e ribaltate. E il Chieti è questo che deve fare. Da martedì si torna in campo per gli allenamenti in vista della prima gara casalinga (che si giocherà a Francavilla al Mare il 13 ottobre alle 15.30) contro il Real Bellante.

post

Scuola Calcio Chieti Calcio Femminile

Il progetto Scuola Calcio Chieti Calcio Femminile si rivolge a tutte le bambine dai 4 ai 16 anni.
Si tratta di un progetto tecnico volto a individuare sul territorio bambine che amano il calcio e possono sviluppare le proprie qualità e attitudini insieme a tecnici qualificati. Un progetto che alla base vuole formare calciatrici felici e secondo principi e criteri stabiliti dalla proposta tecnica, sportiva ed educativa della Chieti Calcio Femminile.
L’obiettivo dunque è quello di creare un progetto formativo sulla giovane calciatrice che garantisca a tutte le bambine e le ragazze di sviluppare il proprio talento sportivo vivendo in ambienti ispirati ai valori dello sport e rispettando i principi che contraddistinguono da sempre il Chieti: Tradizione, Esperienza, Determinazione, Stile, Eccellenza, Passione.