Vittoria in trasferta per il Chieti Calcio Femminile contro la Roma Decimoquarto

Il Chieti Calcio Femminile batte 3-0 la Roma Decimoquarto in trasferta grazie ai gol di Vukcevic e Scioli (doppietta) e porta a casa tre punti importanti che permettono di portarsi a sei in classifica.
È stata una partita non facile, giocata con la solita grinta dalle neroverdi che hanno trovato di fronte una squadra ostica che ha cercato in tutti i modi di rendere la vita difficile a Vukcevic e compagne, ma alla fine il risultato è apparso giusto vista la mole di gioco costruita e alle occasioni da rete avute dal Chieti.
La Roma Decimoquarto parte forte e al 1′ un lancio in avanti favorisce l’inserimento di Damiani anticipata dalla provvidenziale uscita di Falcocchia.
Tre minuti dopo occasionissima per il Chieti: Fischer mette al centro un ottimo pallone per Vukcevic che non ci pensa due volte concludendo a rete con un gran diagonale che si stampa in pieno sul palo. L’azione va avanti e a centro area Carnevale mette in rete, ma l’arbitro annulla per fuorigioco della stessa giocatrice neroverde.
Al 6′ sempre Fischer pesca bene Giuliana, ma il suo tiro è troppo centrale.
Carnevale è presente costantemente nelle manovre d’attacco del Chieti e si rende pericolosa in due occasioni, ma entrambe le volte viene fermata in posizione di offside dal direttore di gara.
Al 14′ da una punizione di Giulia Di Camillo la sfera finisce sui piedi di Giuliana che prova a imbeccare Ferrazza la quale arriva con un soffio di ritardo sul pallone e la pericolosa azione sfuma.
Due minuti più tardi è Giulia Di Camillo a concludere al volo su angolo di Fischer, palla alta di poco.
Al 18′ si fa rivedere in attacco la Roma Decimoquarto con Chiara Di Carlo che scatta sul filo del fuorigioco, cerca il palo lontano con un gran diagonale che però finisce fuori di pochissimo.
Al 23′ il Chieti trova la rete del vantaggio con Vukcevic, bravissima a girarsi in area facendo fuori un paio di difensori e freddando Maccarri con un gran tiro.
Le neroverdi insistono e un minuto dopo una palla filtrante di Fischer favorisce Carnevale che angola la mira di qualche centimetro di troppo.
Al 32′ la solita imprendibile Fischer parte sulla fascia, si accentra, ma conclude debolmente fra le braccia di Maccarri che para a terra. Ancora Fischer protagonista quando al 36′ mette al centro per Giulia Di Camillo la cui conclusione al volo viene bloccata da un’attenta Maccarri.
L’ultima chance del primo tempo è per Vukcevic che viene fermata dall’arbitro che la pesca in una dubbia posizione di fuorigioco. Si va al riposo sull’1-0 per il Chieti.
Dopo pochi secondi della ripresa è Chiara Di Carlo a rubare il tempo proprio alla neoentrata De Vincentiis ed involarsi verso la porta, sul suo tiro è Ferrazza ad immolarsi per sventare la pericolosa occasione da rete per la Roma Decimoquarto.
Ancora Chiara Di Carlo, sicuramente la più attiva della squadra di casa, se ne va in velocità al 6′, ma è bravissima Falcocchia a chiuderle lo specchio della porta uscendo a valanga sui suoi piedi.
All’8′ è Carnevale a sfiorare il raddoppio per il Chieti concludendo di poco alto sulla traversa su preciso appoggio di Fischer. Al 14′ ottima azione di Giulia Di Camillo che mette in movimento Fischer, cross al centro per Scioli che non riesce ad arrivare sul pallone per questione di centimetri.
Al 19′ Chiara Di Carlo ruba palla in attacco, ma poi spedisce il pallone alle stelle.
Comincia poi lo “Scioli show”: la giocatrice neroverde al 23′ segna un gol spettacolare anticipando l’uscita di Maccarri con un millimetrico pallonetto. È il 2-0 per il Chieti.
Fischer meriterebbe la sua prima rete in maglia neroverde per quanto profuso fino a quel momento in campo, ma al 29′ è bravissima Maccarri a negargliela con un grande intervento in tuffo.
Sempre Fischer ci riprova al 33′ su un bel pallone filtrante di Vukcevic, ma tira troppo debolmente fra le braccia di Maccarri. Al 37′ il Chieti fa tris sempre con Scioli che, su un ottimo suggerimento di Fischer, aspetta l’uscita di Maccarri e la trafigge con un preciso tiro. È il 3-0 che chiude praticamente i giochi.
L’ultima palla gol del match è sui piedi di Giulia Di Camillo che al 44′, con Maccarri fuori dai pali, prova il tiro dalla distanza, ma il pallone prende in pieno la traversa.
Finisce 3-0 per le neroverdi che festeggiano un’importante vittoria in vista del prossimo impegno casalingo contro il Salento.

Tabellino della partita:

Roma XIV- Chieti Calcio Femminile 0-3

Roma XIV: Maccarri, Rossi, Monti, De Luca, Di Carlo C. (38′ st Latini), Damiani (26′ pt Rodati), Santacroce, Berardi, Panetta, Loddo (25′ st Caponi), Carnevali (38′ st Pomponi). A disp.: Riso, Di Carlo A., Del Giacco.
All.: Severini Daniele
Chieti Calcio Femminile: Falcocchia, Ferrazza, Benedetti, Vukcevic (38′ st Colecchi), Fischer, Di Camillo Giulia, Panichi (25′ st Di Domizio), Giuliana, Giuliani (1′ st De Vincentiis), Carnevale, Scioli (38′ st Lacentra).
A disp.: Seravalli, Di Camillo Giada, Di Sebastiano, Gangemi.
All.: Di Camillo Lello
Arbitro: Saputo di Palermo
Assistenti: Bianchi di Roma e Mocanu di Roma 1.
Reti: 23′ pt Vukcevic, 23′ st e 37′ st Scioli.

IMPRESSIONI POST PARTITA:

Chiara Scioli:
“Abbiamo rischiato troppo, più volte loro sono andate vicine al gol dopo il nostro vantaggio. È stata una partita dura, non partiamo mai con il piede giusto purtroppo. Nel primo tempo abbiamo avuto molte difficoltà in campo nell’andare sotto porta e concludere. C’è stato comunque il gol di Vukcevic che ci ha fatto un po’ respirare. Nel secondo, dopo la mia prima rete, si è aperta la strada. All’inizio ho giocato in difesa come centrale, poi il mister mi ha spostato in attacco. I miei gol? Mi è piaciuto soprattutto il primo: sono riuscita a fare il pallonetto di sinistro anticipando l’uscita del portiere. Il secondo è arrivato a seguito di una bella azione e poi un tiro sul primo palo. Dopo la sconfitta all’esordio in campionato sono arrivate due vittorie che ci danno tanto morale e ci fanno stare bene con noi stesse. Ora massima concentrazione in vista dell’impegno casalingo contro il Salento domenica prossima. Non dobbiamo più commettere gli errori
della prima giornata. In classifica siamo messe bene e dobbiamo continuare su questa strada.
È importante allenarsi al meglio: io non riesco a stare sempre con la squadra, ma mi alleno anche da sola a casa. È ovvio che preferisco farlo con le mie compagne anche per creare un gruppo sempre più unito e studiare i movimenti di gioco”.

Piero Vittoria

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*