post

Il Chieti Calcio Femminile vince contro il Salento Women e vola a nove punti in classifica

Il Chieti Calcio Femminile batte 2-1 il Salento Women in casa all’Antistadio di Francavilla al Mare e si porta a 9 punti in classifica conquistando la terza vittoria consecutiva dopo l’unico passo falso avuto finora, quello alla prima contro il Pomigliano.
Le neroverdi giocano una partita dai due volti: primo tempo condotto quasi costantemente all’attacco, coronato dai due gol di Giulia Di Camillo e Vukcevic, un terzo sfiorato e poi la rete del Salento subita purtroppo allo scadere; un secondo tempo nel quale c’è stato un piccolo calo e la contemporanea risalita delle avversarie, ma le neroverdi sono state comunque brave a gestire il risultato nonostante l’espulsione di Scioli arrivata a circa venti minuti dal termine della partita che avrebbe potuto complicare le cose.
La cronaca del match si apre al 12′ con le ospiti che vanno alla conclusione con Cucurachi, ma il suo tiro finisce a lato. Due minuti dopo un’insidiosa parabola di Fischer da posizione defilata sfiora l’incrocio dei pali. Al quarto d’ora un autentico miracolo di Falcocchia sul gran tiro di Cucurachi salva le neroverdi dalla capitolazione. Il Salento insiste e poco dopo è D’Amico a sfiorare il montante con un pregevole tiro a giro.
Al 18′ il Chieti passa in vantaggio: cross perfetto dalla fascia di Fischer per la testa di Giulia Di Camillo che indirizza il pallone dove Raicu non può proprio arrivare.
Le neroverdi vogliono il raddoppio e si portano sempre di più all’attacco. Al 23′ è Carnevale, fra le migliori in campo, a mettere alto sulla traversa da buona posizione.
Al 25′ un grande intervento difensivo di Ferrazza evita il peggio: ottimo l’anticipo in angolo su Tirabassi.
Il Chieti raddoppia al 32′ con una magistrale punizione di Vukcevic: nulla da fare nella circostanza per Raicu che non può assolutamente arrivare sulla millimetrica parabola disegnata dall’attaccante neroverde. L’azione più bella del primo tempo arriva al 38′ quando Fischer mette in movimento Scioli che a sua volta vede Vukcevic al centro dell’area, la serve, ma il tentativo di quest’ultima finisce alto.
Al 43′ il Chieti sfiora il tris: Scioli va verso l’area, esce a valanga Raicu, il pallone finisce sui piedi di Panichi che a porta sguarnita prova la conclusione da lontano, ma il pallone si stampa sul palo interno e torna incredibilmente in campo. Allo scadere del primo tempo il Salento accorcia le distanze con D’Amico brava sulla punizione di Costadura a toccare la sfera di quel tanto da ingannare Falcocchia.
Si va dunque al riposo sul 2-1 per le padroni di casa.
La ripresa comincia nel segno del Chieti con Vukcevic che conclude al volo fra le braccia di Raicu.
Al 13′ Panichi conclude alto sulla traversa. Al 28′ Scioli rimedia l’espulsione e lascia le sue compagne in dieci per il finale di partita. Al 36′ è Fischer ad andarsene in azione personale e concludere a rete, miracolosa la parata di Raicu che toglie il pallone dall’incrocio dei pali.
Due minuti dopo un’ottima intuizione di Giulia di Camillo favorisce l’inserimento in area ancora di Fischer che mette in rete, ma l’arbitro ravvede una posizione di offside e annulla.
Non si segnalano altri episodi di rilievo fino al termine ed il Chieti festeggia così un’importante vittoria in vista della difficile trasferta contro la Ludos.

Tabellino della partita:

Chieti Calcio Femminile – Salento Women 2-1

Chieti Calcio Femminile: Falcocchia, Di Camillo Giada, Ferrazza, Benedetti, Vukcevic, Fischer, Di Camillo Giulia, Panichi, Giuliani, Carnevale, Scioli.
A disp.: Seravalli,De Vincentiis, Di Sebastiano, Di Domizio, Gangemi, Giuliani, Lacentra, Colecchi.
All.: Di Camillo Lello
Salento Women: Raicu, Risola (37′ pt Ruggio), Felline, Costadura, Guido, Colavolpe (30′ pt Coluccia), Cucurachi, De Benedetto (12′ st Margari), Cazzato, D’Amico, Tirabassi (36′ st Ouacif). A disp.: Errico, Aprile, Vitti, Polo, Durante.
All.: Indino Vera
Arbitro: Eremitaggio di Ancona
Assistenti: Fatato di Avezzano e Di Rocco di Pescara.
Ammonite: Ferrazza, Di Camillo Giada, Scioli (C); Indino (S)
Espulsa: Scioli (C)
Reti: 18′ pt Giulia Di Camillo, 32′ pt Vukcevic, 45′ pt D’Amico

IMPRESSIONI POST PARTITA:

Lisa Falcocchia: “Nel primo tempo abbiamo giocato bene e siamo state concentrate, ma poi c’è stato un calo negli ultimi minuti e abbiamo subito il gol. Loro sono rientrate in campo più determinate ed aggressive, ma noi siamo state brave a portare a casa i tre punti. Abbiamo tenuto testa ad un’ottima squadra vincendo una partita che si era fatta difficile. La mia parata nel primo tempo? È stato l’intervento più duro del mio match. La punizione di Vukcevic mi è piaciuta molto, ma anche il gol di Giulia è stato bello: la loro presenza in campo per noi è molto importante, come quella del capitano Giada. Anche le nuove ragazze si sono integrate al meglio: si sta formando un bel Chieti che spero potrà fare bene.
Siamo seconde con 9 punti e tre vittorie consecutive che fanno morale. Ora pensiamo alla trasferta contro la Ludos”.

Piero Vittoria

post

Scioli – Giada Di Camillo – Vukcevic … il Chieti Calcio Femminile vola e batte il Vapa Virtus Napoli 3-2

Il Chieti Calcio Femminile continua la sua scia positiva e batte 3-2 il Vapa Virtus Napoli all’Angelini grazie alle reti di Scioli, Giada Di Camillo e Vukcevic.
Le neroverdi risalgono così in classifica portandosi a 12 punti con una partita da recuperare contro il Potenza superando in un solo colpo Apulia Trani e Aprilia Racing Femminile.
La partita è stata avvincente con le due squadre che si sono date battaglia a viso aperto.
Il Vapa intenzionato a fare risultato e le neroverdi vogliose di conquistare una vittoria preziosa: questo il leitmotiv di una gara che ha appassionato il pubblico.
Sul 2-2 la vittoria è sembrata sfumare, ma un capolavoro di tecnica e caparbietà di Vukcevic ha regalato alle teatine tre punti che sono un’ennesima iniezione di fiducia per il futuro anche in vista del prossimo derby con il Pescara previsto domenica prossima.
Il match si apre con una grande paura: al 4′ duro scontro aereo di gioco fra La Mattina e Carratu con la neroverde che ha la peggio e viene portata a bordo campo lasciando il Chieti in dieci.
Al 12′ ci prova Di Sebastiano in girata e blocca Leone. Due minuti dopo La Mattina deve lasciare definitivamente il campo sostituita da Colecchi.
Al 20′ D’Avino colpisce un clamoroso palo interno direttamente su calcio di punizione con la palla che torna in campo per fortuna delle neroverdi. Ancora Vapa in attacco con De Rosa che ci prova da fuori, palla alta.
Prima occasione per il Chieti al 24′ con Vukcevic su calcio piazzato, la palla sorvola la traversa.
Al 32′ le neroverdi vanno in vantaggio: Gangemi recupera caparbiamente il pallone in fase difensiva, lancia in avanti per Scioli che protegge bene il pallone, si libera con forza di un difensore e batte Leone in uscita.
Al 38′ Vukcevic tira da fuori area, ma il pallone si spegne debolmente fra le braccia di Leone.
Si va al riposo sull’1-0 per le padroni di casa.
Al 2′ della ripresa il Vapa pareggia con un gran tiro di controbalzo da fuori area di D’Ambrosio entrata ad inizio ripresa al posto di De Rosa.
Al 6′ il Chieti torna in vantaggio con il capitano Giada Di Camillo che ruba palla al portiere ospite in piena area e da terra riesce a mettere in rete.
Al 14′ il Vapa trova il nuovo pareggio con un gran tiro di Fiacco che passa fra una selva di gambe e si infila nell’angolo lontano con Falcocchia che tocca la sfera senza però riuscire ad evitare la rete.
Al 22′ Forcella, entrata al posto di Di Domizio, viene fermata in dubbia posizione di fuorigioco fra le proteste neroverdi.
Al 26′ Scioli recupera palla, si invola verso la porta, ma tira incredibilmente fuori da buona posizione.
Una scatenata Forcella al 33′ recupera un ottimo pallone, tira dal limite in diagonale, ma Leone blocca con sicurezza.
Al 39′ Chieti perviene al definitivo vantaggio: gol capolavoro di Vukcevic che si libera di un paio di difensori, si accentra e mette la palla all’incrocio sul palo lontano. Applausi a scena aperta per la grande prodezza dell’attaccante.
Non succede più nulla fino al fischio dell’arbitro: le neroverdi corrono sotto la tribuna a festeggiare una vittoria che le rilancia in classifica e dà ancora più morale alla squadra.
Tabellino della partita:
Chieti Calcio Femminile – Vapa Virtus Napoli 3-2
Chieti: Falcocchia, Di Camillo Giada, Di Santo, Benedetti, Vukcevic, Di Sebastiano, Gangemi, La Mattina (14′ pt Colecchi), Scioli, De Vincentiis, Di Domizio (26′ st Forcella). A disp.: Gritti, Lacentra, Coscia.
All.: Lello Di Camillo
Vapa Virtus Napoli: Leone, Apicela, Ruoto, Fiacco, Ferrara (43′ st Salerno), Carratu (9′ st Russo), De Rosa (1′ st D’Ambrosio), Galluccio, Di Marzo, D’Avino (43′ st Galdiero), Esposito. A disp.: Boccia.
All.: Coppola Sabatino
Arbitro: D’Incecco di Perugia
Assistenti: Donatelli e Cantoro di Pescara
Marcatrici: 32′ pt Scioli, 2′ st D’Ambrosio, 6′ st Di Camillo Giada, 14′ st Fiacco, 39′ st Vukcevic
Ammonite: Ruoto, Esposito

Le impressioni post partita di Lisa Falcocchia:
“Abbiamo disputato una buona partita, sono tre punti fondamentali che ci permettono di superare altre squadre in classifica, ora siamo più tranquille. C’è anche una partita da recuperare. Non guardiamo troppo la classifica però, vogliamo pensare domenica per domenica per conquistare altri risultati positivi. Tornando al match contro il Vapa, sul 2-2 siamo un po’calate, ho avuto un po’ paura, ma siamo state brave a tenere il risultato e a segnare un terzo gol bellissimo con Vukcevic. Ci tengo a sottolineare la caparbietà del nostro capitano Giada che sulla seconda rete ci ha creduto fino in fondo rubando palla al portiere e segnando. Sul loro secondo gol ho toccato il pallone, ma purtroppo è entrato in rete: non ho visto bene l’azione, ma credo che una di noi si sia abbassata e la palla sia così passata. Questa è la vittoria del gruppo: siamo sempre più unite fra grandi e più piccoline e stiamo trovando la giusta amalgama. Voglio fare un grande in bocca al lupo a Samantha La Mattina sperando che non sia nulla di grave. Ci aspetta un derby da vincere, una partita che sarà difficile, ora non pensiamoci però perché vogliamo goderci questi tre punti importantissimi e in settimana lavoreremo in vista di questo nuovo impegno”.
post

Due magie di Vukcevic regalano tre punti importantissimi al Chieti Calcio Femminile

Il Chieti Calcio Femminile torna alla vittoria dopo tanto tempo grazie a due magie di Vukcevic e apre al meglio il 2019: le neroverdi battono l’Aprilia Racing Femminile 2-1 sul Campo “Sant’Anna” giocando una partita attenta con grande concentrazione e grinta.
La squadra di mister Lello di Camillo rischia un po’nel rocambolesco finale quando si complica le cose con l’espulsione per doppia ammonizione di Giada Di Camillo e il gol delle ospiti, ma riesce comunque ad agguantare una vittoria fondamentale che regala morale a tutto l’ambiente in vista dei prossimi impegni che saranno importantissimi per risalire la classifica che ora vede Vukcevic e compagne ad 8 punti a soli 2 dalla tre che viaggiano a 10 (Aprilia Racing, Apulia Trani e Vapa Napoli).
In campo dal primo minuto Libutti, finalmente recuperata: positiva e molto generosa la sua prova alla fine. Fa la differenza però una maestosa Vukcevic che prende per mano le compagne, segna due reti, ne sfiora altre due, costruisce tanto gioco, recupera palloni: tre gol in due partite giocate per lei.
La cronaca si apre al 7′ con la prima sortita in avanti di Vukcevic che viene anticipata dal portiere Guidobaldi in disperata uscita.
Ancora la scatenata giocatrice neroverde fa capire subito di essere in giornata di grazia mettendo un pallone d’oro al centro per Scioli che cerca di stoppare a centro area, ma non lo fa nella maniera giusta e la sfera finisce fra le braccia di Guidobaldi.
Al 13′ il Chieti trova il meritato vantaggio: lancio filtrante di De Vincentiis per Vukcevic che sferra un preciso tiro che non lascia scampo a Guidobalbi fra l’esultanza dei sostenitori neroverdi.
L’Aprilia prova a reagire e sfiora il pareggio quando al 16′ Maiorca scheggia la traversa su punizione.
Al 19′ è però di nuovo il Chieti a rendersi pericolosissimo quando Vukcevic pesca bene Giada Di Camillo il cui tiro di prima intenzione viene sventato da Guidobaldi, il pallone arriva fra i piedi di Scioli che, da posizione favorevolissima, mette incredibilmente a lato.
Al 27′ la stessa Scioli colpisce la parte alta della traversa con un tiro-cross dalla fascia.
Alla mezzora si invola sulla corsia di destra Giada Di Camillo, mette al centro per Vukcevic che tira benissimo, ma è grandissima la risposta in tuffo di Guidobaldi che evita il raddoppio.
Al 31′ una girata al volo di Galluzzi viene bloccata con sicurezza da Falcocchia.
Non succede più nulla fino al termine del primo temo che si conclude sull’1-0 per le padrone di casa.
La ripresa si apre con il ritorno in campo di La Mattina che sostituisce al 2′ Colecchi.
Al 13′ un rimpallo in area neroverde genera una situazione pericolosa prontamente sventata da Falcocchia in uscita. Tre minuti dopo la stessa Falcocchia blocca il calcio di punizione di Galluzzi.
Al 17′ un’ottima intuizione di Giada Di Camillo favorisce Vukcevic che tira a botta sicura e solo un miracolo di Guidobaldi evita il peggio all’Aprilia.
Il raddoppio è però solo rimandato di qualche minuto: al 23′ l’azione sembra ripetersi con il capitano che pesca Vukcevic bravissima a segnare con un diagonale chirurgico a fil di palo.
Al 25′ gran tiro da fuori area di Bassotti sul quale Falcocchia riesce a mettere in angolo.
Sul conseguente corner l’Aprilia accorcia le distanze con Croce brava ad anticipare di testa Falcocchia in uscita.
Al 32′ il Chieti va vicino alla terza marcatura con Libutti che, appena entrata in area, cerca di beffare Guidobaldi con un tocco sotto, ma il portiere ospite non si fa sorprendere.
Al 35′ viene espulsa Giada Di Camillo per doppia ammonizione, un vero peccato per il capitano fino ad allora la solita guerriera in campo.
Due minuti più tardi è Scioli a sfiorare il gol con un gran diagonale sul quale è di nuovo brava Guidobaldi a distendersi.
A due minuti dal termine un’imprendibile Vukcevic prova il numero della giornata: vede Guidobaldi fuori dai pali e tenta di beffarla dalla lunghissima distanza, ma il pallone finisce di un soffio a lato, sarebbe stato un gol da cineteca.
Si chiude così il match: il Chieti porta a casa una vittoria importantissima e festeggia sotto la tribuna con i tifosi.
Tabellino della partita:
Chieti Calcio Femminile – Aprilia Racing Femminile 2-1
Chieti Calcio Femminile: Falcocchia, Di Camillo Giada, Di Santo, Benedetti, Vukcevic, Colecchi (2′ st La Mattina), Libutti, Gangemi, Scioli, De Vincentiis, Di Domizio.
A disp.: Di Sebastiano, Lacentra, Forcella.
All.:
Aprilia Racing Femminile: Guidobaldi, Colli, Cusella, Di Federico, Croce, Bassotti, Maiorca, Djokoho (15′ st Vittori), Galluzzi, Messore, La Schiazza.
A disp.: Campanelli, Bianciardi.
All.: Bianchi Fabio.
Arbitro: Manzo di Torre Annunziata
Assistenti: Nunziata di Sulmona e De Martino di Vasto
Reti: 13′ pt e 23′ st Vukcevic, 25′ st Croce.
Ammonite: Di Domizio (C), Maiorca e Vittori (A)
Espulsa: Giada Di Camillo per doppia ammonizione.

Le impressioni post partita di Alessandra Gangemi:
“È stato importantissimo tornare alla vittoria. Per noi fondamentale il ritorno di Vukcevic in squadra soprattutto in fase d’attacco: prima costruivamo le azioni arrivando davanti alla porta, ma senza concretizzare perché ci mancava un punto di riferimento. Sul 2-0 avremmo potuto e dovuto chiudere la partita segnando almeno un’altra rete, però non ci siamo riuscite.
Anche nel primo tempo il punteggio sarebbe potuto essere più largo e così non è stato.
Abbiamo poi preso anche un gol complicandoci la vita.
La squadra è in crescita: le ragazzine ci stanno dando un ottimo apporto, faccio i complimenti ad Alisia De Vincentiis che è stata molto brava, ha fatto anche l’assist di uno dei gol salvandone anche un paio.
Segue bene i consigli del mister e quelli nostri. Abbiamo recuperato finalmente Samantha La Mattina e Laura Libutti dunque la squadra torna ad essere quella di qualche mese fa.
Domenica prossima ci aspetta la trasferta a Potenza: può sembrare una partita facile, ma dobbiamo assolutamente mantenere al concentrazione giusta come fatto con l’Aprilia.
Ci sarà poi il derby con il Pescara. Dobbiamo disputare un ottimo girone di ritorno visto come è andato quello di andata nel quale però siamo riuscite a reggere nonostante le assenze e gli infortuni, ora però non abbiamo più scuse perché torniamo ad essere al completo, sta a noi dimostrare di esserci”.
post

Marija Vukcevic: “A partire da domenica prossima contro il Grifone Gialloverde ci aspettano quattro finali”

Marija Vukcevic è una delle grandi certezze della straordinaria stagione che sta vivendo il Chieti Calcio Femminile. La scorsa estate il suo ritorno in maglia neroverde e finora sono arrivate tante buone prestazioni e gol pesanti (l’ultimo bellissimo contro l’Apulia Trani in casa nella partita giocata prima della pausa). Aver abbracciato un progetto diverso con un mix di tante giovani ragazze (molte delle quali esordienti in Serie B) e alcune giocatrici esperte ha sortito effetti molto positivi con risultati nei quali forse in pochi credevano, ma Marija Vukcevic invece ci ha creduto sin dall’inizio come ci spiega:
“Se sono qui a Chieti è perché già ad inizio stagione ho creduto in questo nuovo progetto della società: la scorsa estate non ci ponevamo obiettivi, ora ci stiamo giocando il terzo posto, abbiamo sorpreso tanta gente che non credeva forse in noi".
Durante queste due settimane di pausa del campionato la squadra ha lavorato agli ordini di mister Lello Di Camillo per prepararsi ad un finale a dir poco incandescente come ribadisce l’attaccante neroverde:
“Ci aspettano ora quattro finali: se metteremo in campo la nostra aggressività e la giusta mentalità ascoltando il mister credo che potremo portare a casa questo terzo posto. Sarà difficile, ma ho fiducia nella squadra: durante la settimana soffriamo e ci alleniamo insieme, sono dunque fiduciosa. Ci siamo allenate bene come sempre durante la pausa del campionato, è stato un duro lavoro e speriamo che ora sul campo si vedano i risultati. Fermarsi due settimane non è quasi mai positivo, uno dei pochi aspetti positivi è che se si hanno delle giocatrici infortunate magari possono essere recuperate”.

Regna un bel clima nell’ambiente neroverde e tutto lascia ben sperare per il match di domenica contro la diretta concorrente per il terzo posto, il Grifone Gialloverde:
“Abbiamo lavorato sin dall’inizio dell’anno con la giusta mentalità affrontando ogni allenamento al meglio. La squadra ora è molto serena e vogliosa di affrontare la partita di domenica.
Siamo pronte, mi aspetto un’alta intensità a livello mentale e di giocare con tanta personalità.
È una partita fondamentale. Per noi comunque, come ho già detto, tutte le ultime quattro saranno come quattro finali. Se metteremo in campo la nostra aggressività e la giusta mentalità ascoltando il mister penso che potremo portare a casa questo terzo posto. Sarà difficile, ma credo molto nella squadra: durante la settimana soffriamo e ci alleniamo insieme, sono dunque fiduciosa. Abbiamo preparato al meglio questa ultima parte di campionato.
Contro il Grifone Gialloverde, se giocheremo da Chieti con tanta personalità, possiamo farcela.
Abbiamo molte giocatrici giovani e una rosa molto ristretta rispetto a loro, ma noi andremo lì e, se faremo la nostra partita, il risultato verrà da sé. Non temo nulla delle nostre avversarie, in realtà da sempre temo più noi ed il nostro atteggiamento che le altre squadre.
Dovremo scendere quindi in campo con la massima concentrazione: non guardo mai le nostre avversarie, ma solo noi stesse. Rispetto all’andata avremo in più il nostro capitano: quando c’è un leader che porta avanti la squadra in un momento di difficoltà siamo sicure di avere una marcia in più”.
Il Chieti nell’ultima partita giocata ha battuto l’Apulia Trani, squadra insidiosa e molto ostica da affrontare: una vittoria che ha dato ancora più morale alla squadra.
“Arriviamo cariche al match di domenica – sottolinea Vukcevic – abbiamo battuto l’Apulia Trani e ogni vittoria fa bene al morale. Anche all’andata battemmo il Trani sul loro campo che è veramente difficile. All’Angelini contro di loro abbiamo messo in mostra una buona personalità, avremmo potuto fare anche qualcosa in più, ma l’importante è stato aver conquistato i tre punti”.
C’è soddisfazione nelle parole di Vukcevic quando descrive il suo cammino in campionato finora:
“Sono molto contenta. Vivo forse un po’ troppo per il dribbling, a volte vorrei e dovrei essere più concreta per concludere molto prima a rete segnando. Ho fatto pochi gol rispetto al mio solito, ma sono arrivati tanti assist. La cosa fondamentale in una squadra come la nostra che ha tante ragazze giovani è non avere l’ossessione del gol: arriverà o per me o per una mia compagna, importante è il risultato”.
Il mix di giovanissime e poche esperte ha dato i suoi bei risultati e Vukcevic è felice di questo:
“Queste ragazzine ci vedono come degli esempi ed è bellissimo: noi più grandi siamo dei punti di riferimento, loro lavorano, cercano di darci una mano: questo mix fra grandi e giovani non è male, sta portando ottimi risultati e speriamo che continui a farlo fino al termine della stagione.
Ora si vedrà dove potremo arrivare”.
Marija Vukcevic spende le ultime parole di questa nostra chiacchierata per i colori neroverdi e la città di Chieti:
“Sono molto attaccata a questa maglia perché quando stai in una città dove ti senti come a casa fa sempre piacere e cerchi di dare ancora di più: non che io non abbia dato il meglio nelle altre squadre, ma Chieti ha qualcosa in più. L’ho dovuta lasciare, poi l’ho riconquistata e nel momento di difficoltà ho accettato subito di dare una mano per questo progetto che è cresciuto in questi mesi e siamo qui ora per onorare la maglia neroverde e la città di Chieti”.